Acquirenti

1. Il veicolo può essere acquisito anche tramite locazione finanziaria?

Sì, il Decreto non prevede alcuna restrizione in merito.

2. Cosa deve fare un acquirente per usufruire del contributo?

L’acquirente deve rivolgersi ad un rivenditore. Sarà quest’ultimo a farsi carico della gestione della pratica relativa al contributo.

3. Può un veicolo acquistato da una società o da un’ impresa individuale (persona fisica) essere oggetto delle agevolazioni? Può un veicolo acquistato da un individuo privato (non imprenditore) essere oggetto delle agevolazioni? Può un veicolo acquistato dalla Pubblica Amministrazione essere oggetto delle agevolazioni?

Sì, la norma non prevede alcuna restrizione sulla tipologia degli acquirenti.

4. E’ possibile per un concessionario acquistare dei veicoli con Ecobonus?

Il concessionario può acquistare ed immatricolare a proprio nome un veicolo con l’incentivo Ecobonus. Fermo restando la necessità di assolvere a tutti gli obblighi e produrre tutta la documentazione prevista dalla normativa tra cui copia della fattura e dell’atto di acquisto del veicolo nuovo in cui viene riportato la misura dello sconto praticato (contributo statale) e nel caso di rottamazione, il veicolo consegnato e destinato alla rottamazione.

5. È possibile cointestare una vettura?

Sì, è possibile, tuttavia la piattaforma consente l’inserimento di un solo nominativo.
Il nominativo inserito in sede di prenotazione dovrà coincidere con il nominativo che risulterà quale intestatario (e non quale eventuale cointestatario) del veicolo alla Motorizzazione Civile. La verifica di identità tra i due nominativi potrà essere effettuata in prima battuta dal rivenditore in sede di conferma della prenotazione. Qualora nei successivi controlli effettuati su dati e documentazione inserita a sistema, il nominativo inserito come “acquirente” non corrispondesse all’intestatario del veicolo, il relativo contributo verrà annullato.